Una bandiera per ogni occasione

Quando pensiamo ad una bandiera, la prima immagine che ci viene in mente di essa è un drappo di stoffa di forma rettangolare sostenuto da un’asta. E pensare invece che ne esistono svariate forme, tutte comunemente chiamate bandiere o bandierine ma che hanno un loro nome specifico e una loro funzionalità. Ma qualunque sia la forma, la bandiera evoca qualcosa di più che un semplice messaggio: a volte è simbolo di unione, talvolta di ribellione. Hanno issato le bandiere i pirati, ma anche tutti quelli che volevano arrendersi, con un semplice fazzoletto bianco. La storia delle bandiere è fatta di tanti formati, ciascuno dei quali ha un proprio significato.

Il gonfalone ad esempio, è una bandiera verticale dotata di un bastone per il trasporto  nel corso di parate o manifestazioni. I gonfaloni hanno delle proporzioni diverse rispetto alle “classiche” bandiere. I primi utilizzi risalgono al medioevo, ed oggi, ogni comune d’Italia ne possiede uno che lo rappresenta. Al centro, lo stemma simbolo del comune stesso.

Anche il gagliardetto che si scambiano i giocatori di calcio prima di iniziare la partita è una bandiera. Piccola, a due punte o triangolare, è usata come segnale o come distintivo.

Il guidone, che è una bandiera triangolare usata come segnale dalle guide per allineare i soldati e anche la bandiera degli scout. Generalmente ha il fondo bianco e su entrambi i lati porta il disegno dell’animale da cui la squadriglia prende il nome.

Ve ne sono di curiosità che si possono raccontare sulle bandiere, ad esempio, alle olimpiadi del 1936 tenutesi a Berlino, Liechtenstein e Haiti si accorsero di avere le bandiere uguali. L’anno successivo il Liechtenstein ha aggiunto una corona in un angolo della sua bandiera per renderla diversa.

Molte di queste bandiere possiamo trovarle online, ad esempio nel sito www.centrofornituresnc.com

Un’altra curiosità può essere quella della bandiera del Nepal che, a differenza di tutte le altre bandiere nazionali, non ha una forma quadrangolare ma è stata realizzata utilizzando la geometria di un trapezio rettangolo, sormontato da un triangolo rettangolo, al loro interno sono di color cremisi che rappresenta il colore della nazione del Nepal mentre, il bordo è di colore blu e, rappresenta la pace. I due simboli, il Sole e la mezzaluna,  simboleggiano la speranza di un popolo unito per sempre.

Quello delle bandiere è un mondo che fin dai tempi antichi trova impiego sia per contraddistinguere una propria appartenenza ma anche per comunicare un messaggio in modo silenzioso ed efficace.

 

(Visited 62 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *