Sicilia: villaggi turistici e natura

La Sicilia ha molto da offrire per chi ci voglia trascorrere una vacanza. È l’isola più vasta del Mediterraneo, dalla classifica forma triangolare, che quindi offre almeno tre versanti per chi è interessato al mare. A differenza della Sardegna, i Siciliani hanno sempre colto molte opportunità dal mare, a causa del fatto che sono molto più vicini al continente dei loro “cugini” sardi. Ovviamente ciò ha comportato uno sviluppo urbanistico decisamente interessante sia nella costa, sia nell’interno, con grandi città abitate fin da tempi remoti e un pastiche di stili e tradizioni che risente fortemente dei popoli che hanno abitato l’isola nel corso dei secoli: dai Greci ai Romani, dai Fenici agli Arabi, dai Normanni agli Spagnoli.

È difficile individuare delle mete top per la Sicilia. Diciamo che chi vuole trascorrere una vacanza al mare non avrà difficolta a trovare un villaggio turistico in Sicilia, a est come a ovest, dal lato di Palermo o da quello di Agrigento. Non mancano né le strutture, né le località balneari. I prezzi variano a seconda della qualità e del posto.

Il bello della Sicilia è che ha numerosi arcipelaghi al largo, che non fanno altro che aumentare il ventaglio di possibilità a disposizione di ciascuno. Le Eolie, le Egadi sono mete battute dai turisti, in una stagione che va da maggio a ottobre, all’insegna di un clima mediterraneo, accogliente mite, disturbato solo dal fatto che in alcuni periodi c’è davvero troppa gente.

Ovviamente in cima alla classifica delle destinazioni c’è Agrigento con la sua provincia, che comprende anche la magnifica Lampedusa. Ad Agrigento, città culturale per eccellenza, ospitando il Parco Letterario a Luigi Pirandello, c’è da perdere la testa. La famosa Valle dei Templi è il complesso archeologico innestato nell’ambiente naturale, che testimonia le vestigia di un grande passato greco classico, i suoi templi sono tra i meglio conservati in assoluto. Il Tempio della Concordia non è solo un panorama da copertina, lo spettacolo scenografico della Valle lascia senza fiato.

sicilia selinunteA largo della provincia di Messina, nel Tirreno, in un grande complesso vulcanico sottomarino si trovano le Isole Eolie, i cui nomi richiamano alla mente posti mitici, poetici e selvaggi. Vulcano, Salina, Lipari e Stromboli hanno ciascuna qualcosa da offrire. Stromboli col suo spettacolare vulcano si trova più verso la Calabria, sempre attiva, con la sua Sciara del Fuoco. Le isole hanno villaggi di pescatori molto caratteristici, che influenzano naturalmente il soggiorno, con i loro sapori e profumi.

Panarea è senza dubbio diventata la meta cool dell’arcipelago, dove convergono i turisti più famosi, data la sua bellezza. Da non perdere comunque tutte le spiagge, come la Spiaggia Nera di Vulcano, la Spiaggia di Pollara e la Spiaggia Bianca di Lipari.

Posto che città come Catania, Messina e Palermo meritano una visita a parte, in particolare il grande capoluogo, adagiato sulla sua Conca d’Oro, in una posizione naturale perfetta, con il suo centro liberty, i suoi scorci arabi, i palazzi normanni e le chiese di tutti gli stili possibili e inimmaginabili, una visita in Sicilia non può assolutamente fare a meno dell’Etna. Si tratta del vulcano più imponente d’Europa, anche se appartiene a un’isola, con i suoi oltre 3350 metri di altezza domina lo scenario. Nelle giornate terse è possibile avvistare la vetta persino dalla spiaggia di Mondello, a Palermo, vetta che in inverno è sempre innevata. Guardiano della spianata di Catania, l’Etna è uno stratovulcano sempre attivo, che naturalmente attira studiosi e turisti. È possibile fare delle ascensioni guidate sulla vetta, seguendo degli itinerari particolari proposti dal Parco Regionale con sede a Nicolosi, sulle pendici. Dai sentieri si possono fare delle foto panoramiche su tutta la valle, ricca di vigneti, mentre sotto i piedi si sente il ribollire della natura.

(Visited 24 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *