Corso di taping neuromuscolare: resoconto

Il taping neuromuscolare è un’innovativa tecnica che si basa sulla capacità di auto-guarigione del corpo umano. Come presentato durante il corso di taping neuromuscolare che abbiamo seguito, tale pratica consente di ottimizzare il recupero da un infortunio in modo molto rapido, permettendo anche di praticare attività fisica durante la sua applicazione.

Le caratteristiche del taping neuromuscolare

taping-neuromuscolareQuesta tipologia di trattamento è divenuta molto popolare in questo momento, poiché concentra in sé i principi della terapia chiropratica, insieme a quelli del trattamento fisico del dolore. In particolare è basato sull’idea che il movimento e l’attività muscolare in genere sono molto importanti, se non addirittura essenziali, per mantenere o ripristinare uno stato di salute ottimale. Pertanto il ruolo dei muscoli è importante non solo durante il loro movimento, ma anche per mantenere una buona circolazione sanguigna, linfatica e una temperatura corporea idonea. Se i muscoli non hanno un funzionamento ottimale o corretto, questi fattori possono portare a disturbi oppure disfunzioni. Questa tecnica utilizza un nastro elastico, chiamato tape, dotato di uno strato adesivo ipoallergenico, composto di cotone.

L’azione di questo nastro va a creare maggiore spazio nella zona sottocutanea, dove sono presenti i vasi recettori, il sangue e la linfa. L’applicazione di questo nastro consente ai tessuti di respirare e può essere utilizzato anche per lunghi periodi di tempo, senza alcun tipo di problema. L’allungamento del tape è possibile sino al 140% della sua superficie e per tale motivo e facilmente adattabile ad ogni zona del corpo da trattare. Lo spessore del nastro e il suo peso specifico sono il più possibile simili alla pelle, diventando di fatto una “seconda pelle” senza essere in alcun modo invasivo. L’applicazione del tape limita il dolore e arreca sollievo nell’immediato, permettendo un maggiore movimento fisiologico, utile a ripristinare il tessuto della zona da trattare.

Corso taping neuromuscolare: gli effetti del trattamento

Gli effetti di tale terapia sono molteplici. In primis, come già precedentemente accennato, vi è un miglioramento della funzione muscolare, con una regolazione del tono muscolare e una riduzione del dolore associato. Inoltre, il taping sostiene e influenza in modo positivo le articolazioni, donando un maggiore stabilità alle stesse. A livello linfatico, questo trattamento interviene nella circolazione della linfa, impedendo la congestione del sistema linfatico e aiutando il corpo ad eliminare i rifiuti metabolici. Questa innovativa tecnica, aiuta a ridurre il gonfiore e gli eventuali lividi presenti, alzando di fatto la pelle dal tessuto sottostante. Sfruttando le proprietà elastiche del nastro, si va a creare un vuoto sotto-cutaneo che aiuta in modo naturale il sistema linfatico.

Informazioni:
Seguire il corso (vai all’articolo descrittivo);
La tecnica del Taping sulla Gazzetta.

(Visited 41 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *