Come scegliere gli zaini militari

zaini militariTra gli accessori del softair, gli zaini militari rivestono un ruolo di notevole importanza da non sottovalutare assolutamente. Di solito questi accessori vengono usati sia per l’attività di war-games sia per chi è appassionato di sport all’aria aperta, come il trekking. Infatti, la funzione è quasi identica per entrambi i campi con l’unica differenza riguardo a determinate peculiarità che contraddistinguono le varie tipologie degli zaini militari in base ai diversi utilizzi, ossia per ricognizioni, escursioni o esercitazioni militari. Spesso, questi accessori vengono chiamati anche zaini “da softair”, in quanto sono largamente utilizzati per attività ludico-sportiva.

Nel corso degli anni, gli zaini militari hanno subito numerosi cambiamenti per quanto riguarda soprattutto i materiali impiegati per la realizzazione. In più, sono state apportate migliorie significative con l’aggiunta di optional in grado di rendere questi prodotti più completi e funzionali al trasporto delle attrezzature.

Quando si decide di acquistare uno zaino militare, una particolare attenzione deve essere rivolta alla sua capienza, ossia alla capacità massima disponibile per il trasporto di attrezzature ai fini dell’uscita. Questo spazio viene, generalmente, misurato in litri e stampato su un’etichetta posta all’interno del prodotto. I modelli più efficienti e consigliati hanno una capienza tra i 30 e 40 litri.

Zaini militari:  altre caratteristiche da non sottovalutare

Un’altra caratteristica degli zaini militari da prendere in esame è l’esistenza di molteplici tasche, ganci e molle per alloggiare i vari strumenti e appendere borse aggiuntive esterne.

Risulta utile anche uno schienale imbottito che permette di distribuire e sostenere ottimamente il peso dello zaino.

Un’attenzione particolare deve essere rivolta ai materiali costruttivi, meglio se brevettati e idrorepellenti, grazie ai quali sarà possibile trasportare prodotti tecnologici all’interno dello zaino in totale sicurezza anche sotto la pioggia senza timore di danneggiarli. Ad ogni modo, i materiali più gettonati, o comunque quelli più utilizzati, sono il nylon e il poliestere, sintetici e di buona qualità.

In merito alle colorazioni, quelle più commercializzate sono in tonalità “camouflage” o simili, in modo tale da mimetizzarsi con la natura circostante.

Conclusioni finali

Non esiste uno zaino militare per eccellenza. Sul mercato si trovano una miriade di modelli di zaini tattici, alcuni grandi, con una capienza maggiore ma poche tasche, altri più piccoli ma con maggiori optional. Tutto dipende dall’uso che se ne fa, perciò la scelta è totalmente soggettiva. Volendo si potrebbe fare una distinzione tra i diversi zaini, classificandoli come tradizionali e modulari. La prima categoria è caratterizzata da una tasca principale e un’altra nella zona inferiore. La seconda, invece, è composta da più borse che vengono assemblate insieme per creare il prodotto completo. Questi modelli di zaini militari modulari prevedono anche la presenza di due tasche laterali dove verranno alloggiate le borracce d’acqua.

In sostanza, la scelta deve essere fatta in maniera specifica e funzionale alle proprie esigenze, altrimenti si rischia di fare un acquisto fallimentare che potrebbe arrecare più danni che benefici.

(Visited 18 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *