Gravidanza, alimentazione e sviluppo del feto

Nel corso degli ultimi anni sono stati compiuti dei passi dai giganti nella comprensione di tutto ciò che riguarda la creazione e l’inizio della vita, a partire dal concepimento. Oggi sappiamo che tanti aspetti dell’embrione, del feto e dello sviluppo infantile sono influenzati dal comportamento e dalla salute dei genitori. In questo modo, la salute generale o il rischio di gravi malattie si trasmettono da una generazione all’altra, attraverso processi che spesso operano in modo indipendente dal corredo genetico. Questo aspetto è fondamentale: significa che i genitori, sostenuti dalle loro rispettive famiglie e dagli operatori sanitari, possono prendere molti accorgimenti e misure positive per la salute dei loro figli, anche prima che questi siano venuti al mondo.

Scambio di informazioni necessario

alimentazione-gravidanzaAumentando la conoscenza della gravidanza e dell’alimentazione in gravidanza, è diventato chiaro che l’impatto dello stile di vita dei genitori e le scelte comportamentali si estendano allo sviluppo del feto, influenzando la vita futura del nascitura. Piccoli cambiamenti nell’ambiente di sviluppo creati dalla salute dei genitori e dai loro comportamenti abituali, inducono alla formazione di circostanze che lasceranno segni persistenti nella biologia del bambino, attraverso processi epigenetici (di riorganizzazione della struttura base, il DNA) e comportamentali. Le implicazioni di queste nuove scoperte sono molto ampie perché ci dicono che la madre e il padre possono operare attivamente per rendere più sana la vita del loro prossimo figlio. I concetti di plasticità dello sviluppo, riguardanti soprattutto il cervello e la sua capacità straordinaria di riscriversi, stanno prendendo luogo anche nel campo delle scienze sociali, della psicologia infantile, della pediatria, della medicina ostetrica. Queste discipline hanno un ruolo fondamentale soprattutto per il futuro, quando si capirà concretamente che tanta prevenzione può essere svolta contribuendo a creare un ambiente di sviluppo idoneo. Questo significa anche che il contenuto e la natura delle informazioni scambiate tra gli operatori del settore e i genitori deve salire di livello, in quantità e qualità.

L’ambiente durante la gravidanza incide

Mentre i principi generali per garantire un sano inizio di vita possono sembrare ovvii e scontati, gran parte della conoscenza emergente dalla ricerca scientifica e dagli esperti non ha avuto la diffusione che merita, lo si può vedere anche in siti internet tutti dedicati a conoscere la ruota della gravidanza, il regime di alimentazione da preferire mentre si è incinta, come ridurre di peso, come migliorare l’ovulazione o tenersi in forma. Sono argomenti conosciuti che sono passati al grande pubblico grazie a una buona opera di informazione. Ma quello che si può fare in termini di salute futura del bambino viene raramente posto all’attenzione, a parte il classico consiglio di non fumare durante la gravidanza o non assumere sostanze psicotrope. E’ importante prendere in considerazione poi una fetta molto più ampia dello sviluppo, che va dalla data di concepimento fino alla tarda infanzia, perché in questo periodo esteso il bambino ha uno sviluppo facilmente condizionabile anche per le sue scelte future. Tutti possono fare tanto, il segreto è nello scambio di informazioni tra esperti e genitori.

(Visited 57 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *