Le crociere nei luoghi della memoria

crociere 2016

Il 2014 è stato un anno particolarmente importante per il mondo delle crociere. La celebrazione malinconica ed emozionante di eventi bellici lontani nel tempo, come il centenario dello scoppio della prima guerra mondiale, è stata l’occasione – per le agenzie di viaggio specializzate in crociere di MSC e Costa – di offrire agli appassionati delle vacanze in mare la visione di luoghi storici e interessanti. Anche lo sbarco in Normandia è stato festeggiata, a 70 anni di distanza, dando la possibilità a chi non le conoscesse di scoprire le terre del Nord. Anche nel 2017 e per le crociere 2018 però c’è sicuramente l’occasione di conoscere l’Europa settentrionale tramite le crociere organizzate qui e là tra Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Olanda e paesi scandinavi.

Ma cosa preferiscono i viaggiatori?

Con l’occorrenza di questi ricorsi storici, che proseguiranno tanto nel 2015, quanto per le crociere del 2018, c’è stata l’occasione di organizzare delle crociere a tema nelle grandi città del Nord, come Amsterdam. In questo caso ci sono state compagnie di navigazione che hanno organizzato un percorso dedicato alla scoperta della casa di Anna Frank, con annesso tour della città. In questa crociere si ha modo di conoscere l’Olanda sotto l’occupazione tedesca. I grandi fiumi del Nord come l’Elba e il Reno sono navigabili e si addentrano nell’Europa storica e continentale verso località baciate dalla storia, con crociere fluviali pensate appositamente per ammirare i monumenti e le bellezze di Colonia, per esempio. Anche sul Danubio, il più grande fiume europeo, che lungo un viaggio vorticoso e tranquillo consente di far conoscere Vienna e Budapest, affascinanti capitali di un mondo, quello austro-ungarico, che ebbe un ruolo centrale nello scoppio del primo grande conflitto.

Crociere nei mari del Nord e fluviali

crociere 2018Questa introduzione del viaggio a tema sembra riscuotere un grande successo e a costituire una valida alternativa alla normale crociera nel Mediterraneo, nei Caraibi o sul Baltico e le capitali scandinave. Soprattutto grazie alle crociere fluviali, che in Italia sono meno ricercate per la mancanza di fiumi navigabili, se si escludono le gite in barcone sui vari fiumi, al Nord come al Sud. In particolare proprio la Germania e l’Europa centrale, il vero cuore pulsante della storia a partire da 500 anni a questa parte, gli appassionati possono sbizzarrirsi tra turismo culturale ludico, degustazioni di birre selezionate, visite a musei e monumenti, intervalli di puro divertimento in campi da golf lungo le sponde dell’Elba. Lungo le coste del mare, durante la bella stagione, come il mese di luglio, è possibile invece conoscere le spiagge della Normandia che fecero da grande teatro all’invasione del D-DAY, nel giugno del 1944. Alcune linee offrono invece un’esplorazione delle isole britanniche, alla scoperta delle grandi città costiere della Gran Bretagna orientale, come Edinburgo e Glasgow in Scozia, oppure in Irlanda, raggiungendo Belfast, una città ricca di storia che merita tutto il tempo preso per la sosta. Il giro largo delle isola scandinave invece estende il proprio giro dal Baltico fino all’Islanda, mollando gli ormeggi dal porto meridionale di Southampton per fare un gran tour nel nord del nostro continente, alla scoperta di luoghi che spesso abbiamo possibilità di vedere una sola volta nella vita.

(Visited 48 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *