Conviene installare la carta da parati in bagno?

La carta da parati cartilla

Vuoi rinnovare il tuo bagno e non sai da dove iniziare? Perché non utilizzare la tappezzeria anche per il bagno? Ecco tutto quello che devi sapere sulla carta da parati per il bagno.

Molte persone, ancora oggi, credono che la carta da parati non sia adatta per il bagno. In realtà non è proprio così. Infatti, grazie alle nuove tecnologie, è possibile acquistare tappezzeria creata appositamente per questa stanza.

Leggi l’articolo e scopri come installare la carta da parati in bagno.

CARTA DA PARATI PER IL BAGNO: informazioni utili

Il bagno è la stanza della casa che molto più spesso viene ristrutturata. Infatti, è il luogo che subisce cambiamenti nell’arco di pochi anni. Proprio per tale motivo, siamo sempre alla ricerca di elementi decorati che possano far diventare il bagno un luogo perfetto e super creativo.

La carta da parati per il bagno Cartilla rappresenta una valida alternativa alla classica pittura e alle mattonelle.

Affinché una carta da parati possa essere utilizzata anche per il bagno, è necessario che soddisfi determinati requisiti.

Infatti, essa deve essere:

  • lavabile;
  • ignifuga;
  • resistente e duratura.
  • impermeabilità;
  • facile da pulire;
  • molto resistente.

Poiché il bagno è una delle stanze maggiormente soggetta a sbalzi termici, condensa, a sporco e a possibili strappi, è necessario sceglierla con maggiore cura.

Infatti, al momento della scelta della tipologia da carta da parati da applicare, è necessario optare per una carta da parati che sia:

  • in vinile;
  • in pvc;
  • in fibra di vetro.

Questi materiali, infatti, consentono di rendere più bello e creativo il nostro bagno utilizzando le mille fantasie di carta da parati.

E’ necessario, prima di acquistare la carta da parati per il bagno, valutare se:

  • il nostro spazio sia ventilato, con una finestra o con un aeratore;
  • se l’ambiente non è molto ampio. In questo caso è meglio scegliere carte dallo sfondo chiaro con piccoli disegni in modo da allargare la stanza;
  • abbinarla a porzioni di muro pitturate con altri materiali e rivestiti con legno o piastrelle.

Tanti sono, infatti, i pattern e gli effetti presenti nel catalogo Cartilla, che possiamo anche utilizzare all’interno del bagno e che possiamo adattare ai complementi già presenti all’interno della stanza.

Tra i più utilizzati per la carta da parati da bagno ci sono:

  • effetto piastrelle per gli amanti della bellezza intramontabile delle mattonelle, dei mosaici e delle cementiti. La differenza con le illustrazioni disegnate sta proprio nel fatto di essere molto resistente e facile da applicare;
  • effetto cemento adatto ad un bagno con un design moderno e super minimale;
  • effetto legno per chi non vuole rinunciare a tutto il calore del legno ma con tutti i vantaggi della carta da parati. Tante sono le tonalità decorative: dal legno più chiaro a quello più scuro ognuno con un proprio fascino;
  • effetto pietra perfetto per ricreare un bagno elegante, se si utilizza la finitura in marmo, ed un bagno più rustico se si preferisce una carta che illustri la pietra viva. Per chi, invece, ha uno spirito più moderno, l’effetto mattoncini è perfetto, magari posto solamente sulla parte inferiore della parete;
  • effetto tridimensionale utile ad allargare il bagno e per renderlo uno spazio suggestivo. Infatti, questa tipologia di pattern è molto utilizzata nei bagni di piccola metratura e senza finestre;
  • motivi geometrici adatta a bagni moderni in stile nordico. Con linee pulite e decise, le geometrie vestono il bagno con molta eleganza;
  • motivo natura per chi ha uno spirito green e vuole del verde all’interno anche del proprio bagno.

Quindi, applicare la carta da parati all’interno del bagno è un’alternativa molto creativa, conferisce carattere ed eleganza.

Ecco i 6 motivi per scegliere la carta da parati per il bagno:

  • resiste all’umidità;
  • è pratica da applicare;
  • grazie alle mille tipologie di pattern e nuances, è possibile ricreare qualsiasi stile;
  • può essere abbinata ai rivestimenti;
  • possiamo applicarla su diverse superfici anche all’interno del vano doccia;
  • aumenta lo spazio percepito, dando quella sensazione di apertura;
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *