Come aprire un mercatino dell’usato per bimbi

franchising usato bambiniQuando ci si vuole mettere in proprio una delle opportunità è fornita dal franchising. Immaginiamo di voler aprire un mercatino dell’usato per bimbi, in rete si trovano numerosi esempi di questo tipo come valentinasbazar.it dedicati proprio al mondo dell’usato. Ma un franchising perché conviene rispetto ad altre forme di apertura dell’attività? È necessario prima fare un po’ di chiarezza su che cosa è il franchising e che tipo di business comporta. Quando si firma un contratto di franchising non si possiede affatto il proprio business, non nel senso generale che intendiamo. Già sono regolati i diritti per operare con il marchio di fabbrica, il prodotto o servizio, e le modalità operative. Questi aspetti rientrano tra le sfere di competenze del franchisor. Quello che in genere è del proprietario sono i beni materiali, il terreno oppure l’ufficio o comunque il locale dove ospita l’attività, tenendo conto che l’altro contraente ha un diritto di prelazione per acquistare tutto ciò quando il franchisee decidesse di uscire dal contratto. Apparentemente ciò sembrerebbe non proprio vantaggioso, considerando che ci sono dei vincoli stretti per utilizzare in concessione i prodotti o servizi, nonché marchio e allestimento, ma sono limitazioni assolutamente sopportabili perché i vantaggi sono molto maggiori.

Il franchising consente di vendere subito

Quando si entra in una catena di franchising si sposa un progetto. L’affiliante mette a disposizione dell’affiliato tutto ciò che riguarda la propria attività: un know-how completo che va dalle istruzioni sulla fabbricazione o utilizzo del prodotto, fino allo sfruttamento commerciale del marchio. In particolare col franchising si sfrutta quello che nel marketing è noto come effetto alone. Cioè l’effetto benefico di associazione della propria figura a un marchio vincente. Il mondo delle sponsorizzazioni su larga scala e dei testimonial pubblicitari si basa tutto su questo concetto. Quando un atleta diventa famoso, diventa un’icona riconoscibile ad un certo livello, ecco che improvvisamente, senza che lui ne solleciti l’apparentamento, gli viene richiesto di sponsorizzare un particolare prodotto o un evento. Si vuole insomma sfruttare l’effetto alone positivo derivante dal personaggio. Col franchising funziona allo stesso modo. Un negozio aperto con questa formula, al di là degli aspetti puramente contrattuali, cerca di sfruttare il successo del marchio e quindi della rete di vendita per aumentare il giro d’affari e inserirsi nel mercato fin dall’inizio. Con questa tipologia di accordo il franchisor, infatti, mette a disposizione del franchisee, cioè l’affiliato, tutta la sua capacità commerciale che si dipana nell’utilizzo di insegne, marchi, brochure, materiale pubblicitario, spot e anche l’arredo e il linguaggio di vendita vengono forniti al fine di consolidare le vendite.

Espansione della rete di vendita

Dal punto di vista dell’affiliante l’espansione della rete vendita è prioritaria. Nel caso del mercatino dell’usato dei bimbi, l’espansione è fondamentale, il network può crescere, ma è naturale che i costi e gli investimenti sarebbero troppo elevati. In primo luogo bisognerebbe acquistare i locali, affittarli se conviene, poi impiegare addetti e formarli, istruire loro sulle strategie commerciali, scegliere la zona e mettersi di impegno per battere la concorrenza. Non che queste pratiche non siano necessarie, ma in qualche modo sono appaltate all’esterno, all’affiliato, che dalla sua mette la voglia di riuscire, la sua capacità di impresa, pagando un fee all’affiliante, che al massimo potrà far valere una percentuale sui ricavi che varia per settore e per zona. È insomma un modo per combinare i due punti forti dell’affiliazione in vendita.

Per aiutare le aziende commerciali ad espandersi, sicuramente ricorrere alla pubblicità tradizionale può risultare una mossa vincente. I volanti (vedi: www.runpost.it che fornisce servizi di volantinaggio) sono considerati molto efficaci, in quanto è possibile distribuirli capillarmente nelle case, raggiungendo un pubblico vasto e appartenente alla zona geografica.

(Visited 105 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *