Matrimonio: preparativi, abito da sposa, ricevimento

Per organizzare un matrimonio con i fiocchi serve grande abilità ed esperienza, non si può improvvisare. Per questo ci sono dei passi da fare per pianificare al meglio il ricevimento, dal momento che sono coinvolte numerose persone e professionalità.


La prima cosa da fare, quando si organizza un matrimonio, è festeggiare. Proprio così: il fidanzamento va festeggiato con le persone più care, perché è un momento speciale. È una promessa che va a concretizzarsi qualche tempo dopo. Ma quanto serve per organizzare al meglio il matrimonio? Almeno un anno, dicono gli esperti, ma è conveniente pensarci qualche mese prima, anche se non possiamo negare il fascino dell’improvvisazione.

Primi numeri su inviti e l’abito da sposa

Immediatamente comunque bisogna pensare alle seguenti cose:

  • quanti invitati pensate di poter invitare il giorno del matrimonio. Prima si indica un numero a naso, ma poi bisogna davvero mettersi a scrivere, magari davanti al computer, con un bell’elenco numerato. Sapere il numero preciso degli invitati farà risparmiare sulle partecipazioni e sul ricevimento.
  • a proposito di soldi: immaginate un budget che potete spendere così da sapere dove allocare al meglio le risorse.
  • Vedere la location per il matrimonio, scegliere il posto ideale, tenendo conto della data. È importante immaginarselo, ma anche accettare preziosi consigli
  • Inizia a fare una lista dei fornitori che serviranno per i fiori, le fotografie e i video e i dolci, oltre naturalmente all’abito.
  • L’abito da sposa per una donna deve coincidere con abito da sogno. Abitando a Roma posso dire di consigliare senza dubbio l’atelier per abiti da sposa di Elena Belardinelli, ma una ricerca su Google può comunque essere utile.

Dopo le prima fasi esplorative occorre passare a quelle decisionali. Entro 9-12 mesi bisogna decidere sulle cose principali per evitare di arrivare impreparati.

Location, musica per matrimonio, fotografo e fioraio

  • Provare e ordinare il proprio abito da sposa, che se viene fatto su misura richiede tempo, anche per entrarci, adattando il fisico (se dovete fare dieta meglio partire molto prima con i consigli di un dietologo);
  • È giunto anche il momento di fissare la location e prenotarla. Il motivo è semplice: se una location è di prestigio o di successo bisogna prenotare per tempo per evitare di trovarla occupata. Non bisogna pensarci due volte.
  • Prenotare anche il fotografo, il videomaker, il pasticciere e il fioraio.
  • È questo il momento di pensare alla musica per il matrimonio: scegliere tra un dj, una band di musica pop oppure soul, jazz e swing che sono l’ideale per un fresco sottofondo Vedi: musica-per-matrimonio.it.
  • È anche ora di prendersi cura degli invitati: ad esempio, se ci sono ospiti da fuori è bene preparare delle note per la prenotazione degli alberghi o dei biglietti di aereo, nave o treno. Giusto per far vedere che ci si tiene e che l’invito non sia solo un costo. Le persone da fuori spesso sostengono da loro i costi, ma se proprio volete coprire le spese, muovetevi per tempo.
  • I testimoni a questo punto devono essere già stati avvisati

Viaggio di nozze, ordinare le fedi, testimoni

Prima dei sei mesi i novelli sposi devono invece aver deciso:

  • di far stampare le partecipazioni, raccogliere gli indirizzi e spedirle. Usare un programma come Excel può aiutare a semplificare il lavoro: scegliete bene il font, la decorazione della lettera, così da avere un invito elegante e originale.
  • È ora di pensare all’aiuto della testimone e delle damigelle o dei paggetti. Devono essere vestiti bene, in accordo con l’abito degli sposi.
  • Un matrimonio non ha senso senza il viaggio di nozze: è giunto il momento di prenotarlo, evitando di prendere fregature e di fare scelte affrettate. Occhio alle pagine internet che guardate: meglio andare in agenzia, scegliendo tra le varie offerte. Almeno sapete con chi prendervela se qualcosa va storto.
  • È questo il momento per ordinare le fedi, cercando di rimanere nel solco della tradizione.

Acconciatura, partecipazioni e torta

  • Iniziare a provare l’acconciatura, facendo degli esperimenti, perché tanto non si decide mai.
  • Sentire i testimoni per verificare che abbiano ordinato l’abito, idem per damigelle e paggetti.
  • È anche il momento giusto per ordinare la torta: elaborata, originale,
  • Gli accessori come orologi, gioielli, borse vanno comprati in questo periodo, per evitare ripensamenti.
  • Le partecipazioni devono essere spedite non oltre i 60 giorni dalla data del matrimonio
  • È anche in questo periodo che, in accordo con la stagione, si sceglie il menu del pranzo, tenendo conto delle variabili per chi soffre di particolari intolleranze (glutine, crostacei e lattosio).
(Visited 23 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *